Scuola di Aikido

Scuola_Aikido_Nekobukai_Bergamo

“Datemi un quadrato, un cerchio e un triangolo e vi insegnerò l’Aikido”.

Si può riassume in queste poche parole del Gran Maestro Morihei Ueshiba, fondatore dell’Aikido, il principio cardine che sta alla base della scuola di Aikido NekoBuKai. Contrariamente a quanto si pensa questa arte non basa la propria tecnica esclusivamente sulla sfericità e sull’idea di cerchio, ma agisce su piani e angoli di squilibrio (Shikoku) o di leva ben precisi, utilizzando il sankaku-ho (la regola del triangolo o idea del cuneo) come avanzato metodo di penetrazione verso l’aggressore e il quadrato come conclusione delle tecniche e immobilizzazione dello stesso. Questo concetto si può riassumere nell’espressione “Entra come un triangolo, muoviti come un cerchio, concludi il movimento come un quadrato”.

Filosofia

La Scuola di Aikido NekoBuKai si caratterizza infatti per la continua ricerca e crescita che deve essere indipendente e priva di condizionamenti. L’Aikido è un arte, non solo marziale, e come in tutte le arti, gli artisti devono essere liberi di dar sfogo alla propria creatività e ricerca tecnica. Imparare le basi per poi cambiare, provare, sbagliare e quando si pensa di essere arrivati, ricominciare. Il fine ultimo dello studio nella nostra Scuola è l’applicazione dell’Aikido nella vita di tutti giorni, poiché lo scopo della regola del triangolo non è quello di formare maestri di spada o esperti nel combattimento a mani nude. L’Aikido non serve a combattere nelle arene, non è un’arte marziale da rissa o da competizione, e non contribuisce a creare super eroi, ma serve a capire e riconoscere la situazione in cui ci si ritrova, a percepirne lo stato, lo spirito, la tensione e a mantenere la calma; a studiarne la statica e la dinamica, il tempo e lo spazio (ma-ai), lo sguardo e l’intenzione, aggressiva o meno, di chi ci sta di fronte, ma soprattutto a divertirsi ed essere felici.

Corso di Aikido

Pin It on Pinterest

Shares
Share This